PASSERELLA PEDONALE E CICLABILE, PERPIGNAN

Informazioni aggiuntive

  • Anno: 2007
  • Luogo: Perpignan, Francia
  • Cliente: Perpignan Mediterranée
  • Stato: concorso internazionale ristretto
  • Titolo:

    Infrastructure

  • Sottotitolo:
    Passerella Pedonale e Ciclabile, Perpignan
  • Contenuto:

    Progetto architettonico: Nemesi Studio
    Luogo: Perpignan, Francia
    Anno :  2007
    Committente: Perpignan Mediterranée
    Programma: 4.000 m² – passerella
    Studi di ingegneria: Arenas e associati

PASSERELLA PEDONALE E CICLABILE, PERPIGNAN

Il progetto per la passerella sul Tet  è il progetto di un landscape architettonico che si  confronta con un landscape naturale di particolare pregio; il letto del fiume Tet con le sponde naturali che lo affiancano è una grande risorsa per tutta la comunità , vero asse strategico di sviluppo della nuova Perpignan.
la passerella è leggera e fluida come il contesto naturale che la accoglie, ma anche dinamica e tesa, nel raccogliere gli stimoli del contesto urbanizzato,  ricollegandosi alle direttrici urbane e in particolare alla strada tangente l’auditorium di Jean Nouvel sul lato nord.

La passerella deve anche saper dialogare con le grandi forze del luogo:  le “emergenze” urbane rappresentate dallo spazio Mediterraneo da un lato e dagli importanti e ingombranti assi viari che si sviluppano in tangenza ad esso e collegano, attraverso i due ponti, le due sponde del fiume.
Percependo le assonanze e dissonanze del luogo, facendole proprie, la passerella si fa spazio acustico, come direbbe Le Corbusier, ascoltando e traducendo le tensioni del contesto in linguaggio del progetto.

La tensione fluida e dinamica della pianta disegna una  promenade arcuata ed asimmetrica  sulla natura e sul fiume; essa offre, a chi la attraversa camminando o con la bicicletta, ricche prospettive visive: la contemplazione dell’intorno è agevolata anche dall’individuazione, lungo il percorso, di aree di sosta protette.

Il fiume e la sua trasposizione nella passerella: la forma ad arco asimmetrico policentrico, conferisce dinamismo e tensione alla passerella : tale tensione è  metafora  della forza delle acque e del vento. Alla traiettoria della superficie di attraversamento pedonale, rifinita in legno, si interseca la traiettoria della superficie leggermente ribassata dedicata alla sosta, rifinita in  lamiera stirata verniciata.

Cerca