S. GIORGIO MARTIRE, ACILIA

Informazioni aggiuntive

  • Anno: 1999
  • Luogo: Acilia, Roma, Italia
  • Cliente: Vicariato di Roma
  • Stato: concorso
  • Titolo:

    Civic & Religious

  • Sottotitolo:
    S. Giorgio Martire, Acilia
  • Contenuto:

    Progetto Architettonico: Nemesi Studio
    Luogo: Acilia, Roma
    Anno: 1999
    Committente: Vicariato di Roma
    Superficie territoriale: 6.000 m²
    Programma: 3.420 m² tot.
    •    650 m² - teatro
    •    850 m² - chiesa
    •    300 m² - sacrestia
    •    130  m² - casa del parrocco
    •    670 m² - classi catechismo
    •    420 m² - area tecnica e di stoccaggio
    •    180 m² - ufficio amministrativo
    •    220 m² - distributivo

S. GIORGIO MARTIRE, ACILIA

Negli obiettivi del Vicariato l’intervento doveva costituire un luogo di aggregazione sociale in grado di dare spazio, insieme alle classiche funzioni legate alla liturgia, anche ad attività a sfondo “civico” legate strettamente alla vita del quartiere.
L’edificio sorge all’interno di un ampio e suggestivo corridoio di verde che da Acilia arriva fino al litorale romano, ed è proprio in questa forte appartenenza al paesaggio che il progetto trova il proprio fondamento: la suggestione è stata infatti quella di trattare l’edificio piuttosto che come un “costruito” come il risultato di un processo di movimentazione tettonica della superficie naturale. Il progetto ruota dunque intorno alla definizione di tre diversi “luoghi”, tanto sotto il profilo simbolico che funzionale: un grande piano esterno di copertura individua il luogo dell’astrazione e del “pensiero”, uno spazio totalmente ipogeo, che ospita la hall multifunzionale, individua viceversa il luogo della materia e della corporeità, tra questi due, una piazza pubblica, fruibile liberamente dalla città, individua lo “spazio della vita”. Un solo oggetto fa eccezione a questa organizzazione simbolica del progetto: una stele che al piano inferiore ed in continuità con la hall, ospita la cappella feriale, luogo sacro del progetto. Questo con la sua superficie traslucida diventa un grande cannone a lumière di giorno e un oggetto luminoso di notte, un segno urbano a forte valenza simbolica.

Cerca