04 Gennaio 2021

20x20 STORIES | #LOOP | HELSINKI, GUGGENHEIM

HELSINKI, GUGGENHEIM

Il ruolo di un grande Museo del XX! Secolo è quello di andare oltre ciò che è gia noto, ponendosi come ponte di collegamento  tra  il presente ed il  futuro,  attraversando la differenza dei rispettivi orizzonti estetici. 

Il progetto del Museo Guggenheim di Helsinki traduce poeticamente questo concetto di spazio della differenza, immaginando un doppio organismo architettonico-paesaggistico  formato da due polarità contrapposte che si confrontano; un gesto visionario che nel ridisegnare il cityscape diviene Landmark globale. Il progetto, in contrapposizione  a un edificio-oggetto, sviluppa l'idea di una architettura-paesaggio aperta e integrata con il territorio.  

Il progetto è espressione di un sistema duale, che nel suo insieme definisce una architettura-paesaggio.

La forte dualita' terra-mare determinata dalla collina-parco alle spalle del progetto e dal mare sul fronte contrapposto, prende forma in due sistemi architettonici distinti e complementari: “la collina” e “l’iceberg”. Tale dualità esprime il concetto di differenza, come confronto e incontro di  identità (terra-mare ma anche femminile-maschile, orizzontale-verticale, architettura-paesaggio).

Il progetto rifiuta l’idea di edificio-oggetto lavorando su una dimensione informale, in cui il paesaggio viene scavato e la forma prende vita per sottrazione. Una linea-sezione immaginaria attraversa il progetto in direttrice nord-sud, scavando il fronte della “collina” e dell’”Iceberg”, mostrandone la stratificazione orografica e disegnando il suggestivo bacino d’acqua superficiale. 

La proposta progettuale collega in un unico sistema il Museo, il Terminal Makasiini e le  sistemazioni urbane e paesaggistiche del Porto.

Il  percorso espositivo si sviluppa prevalentemente nel volume “collina”,  iniziando con una spettacolare hall di accesso articolata su due livelli che distribuisce con accessi indipendenti a tutte le gallerie. L’organizzazione dei volumi espositivi nei livelli inferiori  è pensata per dar vita a un circuito che ricollega il sistema duale in una sintesi spaziale continua e avvolgente lo spazio aperto centrale.

 

 

News in primo piano

2020…20!

20-01-2020

  Quest’anno inizia per noi con un numero magico che è anche un racconto: 20 anni...

20x20 STORIES | #COMBINATION

28-05-2020

“Combination”   Ancora una volta il concorso di progettazione è stato per noi il punto di partenza...

DIGITAL INNOVATION GATE, Cherasco | Aggiornamenti dal cantiere

22-10-2020

proseguno i lavori al cantiere del Digital Innovation Gate, progetto firmato Nemesi Architects ora in...

ENI, San Donato Milanese | Aggiornamenti dal cantiere

09-11-2020

proseguno i lavori al cantiere ENI a San Donato Milanese, progetto firmato Nemesi Architects e Morphosis che vedrà...

TRIPOD Design Award 2020 | arch.Molé

01-10-2020

Arch.Molé, AD e fondatore di Nemesi Architects, sarà nella giuria del TRIPOD Design Award 2020.

Pavilion of Humanity Award | arch.Molé

14-09-2020

Arch.Molé, AD e fondatore di Nemesi Architects, sarà nella giuria di Pavilion of Humanity Award.

Cerca